SONO ANCHE SU PATREON

Ogni mese, attraverso PODCAST, RACCONTI EROTICI autobiografici, FOTO di nudo artistico, audio ASMR, ti accompagno in un viaggio nell’erotismo che ti permetterà di riconnetterti alle tue reali fantasie, per riaccendere il desiderio atrofizzato e viziato.

Ti faccio le domande giuste per aiutarti a risolvere le tue frustrazioni sessuali e relazionali, dando voce ai pensieri che non ti autorizzi a fare.

ciclo mestruale

Ciclo mestruale: perché quando hai le mestruazioni non devi per forza fare la ruota

Ti spiego davvero quali sono le fasi del ciclo mestruale e perché ti conviene assecondarle e non combatterle, adeguando i tuoi ritmi ai suoi e non viceversa.

Sei davvero sicur* di sapere come funziona il ciclo mestruale e come le varie fasi influiscono su umore ed energie di chi lo ha?

Nell’articolo di oggi vorrei illustrarti nei dettagli quello che succede a livello fisico ed emotivo durante il ciclo mestruale.

Ok, so che magari tu che leggi non vivi il ciclo mestruale direttamente, ma sono convinta che nella cerchia di persone a te più care, almeno una persona lo ha.

Fidati, capire come funziona il ciclo mestruale ti donerà più consapevolezza, empatia e apertura mentale.

Allora, sei ancora sicur* che questo articolo non faccia al caso tuo?

Giorni 1 – 2 del ciclo mestruale, cosa succede

Il tuo ciclo comincia e iniziano le mestruazioni, il livello di estrogeni è basso e la fatica si fa sentire. In seguito alle contrazioni uterine potresti avere dei crampi.

E’ un ottimo momento per fare attività fisica in maniera molto lieve.

Giorni 3 – 5 del ciclo mestruale, cosa succede

Le mestruazioni terminano, il livello di estrogeni ricomincia a salire e insieme ad esso anche le tue energie.

Potresti sentirti imbattibile.

E’ un buon momento per concentrarsi su un’attività fisica più intensa.

Giorni 6 – 9 del ciclo mestruale, cosa succede

La tua faccia sembra più simmetrica grazie agli estrogeni ancora in aumento, la tua pelle è più luminosa in seguito al livello alto di testosterone.

Sei al massimo delle tue energie fisiche e mentali.

E’ il momento adatto per prendere l’iniziativa in qualsiasi campo: affettivo, familiare, professionale.

Giorni 10 – 13 del ciclo mestruale, cosa succede

Oh si! Sei proprio al culmine del tuo picco di estrogeni, sei super sensuale e decisamente fertile!

Gli orgasmi in questa fase potrebbero essere più intensi e facili da raggiungere.

Ti senti ottimista e socievole ed è proprio questo il momento migliore per uscire e fare nuove amicizie.

Giorno 14 del ciclo mestruale, cosa succede

Ci siamo… è tempo di ovulazione.

Le ovaie rilasciano un uovo che, se non viene fecondato, si dissolve.

ciclo mestruale

Giorni 15 – 18 del ciclo mestruale, cosa succede

E’ un periodo tempestoso… i cambiamenti ormonali improvvisi sono frequenti (e in alcuni casi possono essere anche violenti**).

Le tue emozioni potrebbero farsi sentire in modo più intenso, così come la stanchezza.

Giorni 19 – 22 del ciclo mestruale, cosa succede

Gli estrogeni scendono per lasciare spazio ad un aumento del livello di testosterone e progesterone.

La tua pelle (in particolare quella del viso) potrebbe essere più sensibile, grassa e oleosa dando vita ad imperfezioni cutanee come brufoli e punti neri.

Questo è il momento migliore per impegnarsi in un’alimentazione più sana, leggera e ricca di frutta verdura.

Si, lo so che invece è proprio la fase del ciclo in cui ti abbufferesti di patatine e cioccolata (spesso anche in combo!).

Giorni 23 – 25 del ciclo mestruale, cosa succede

Ora il livello di progesterone è molto alto e questo può causarti gonfiore addominale e bassa libido.

Non colpevolizzarti se non riesci a fare tutto e, se ti è possibile, evita di riempirti troppo le giornate di impegni. Il tuo corpo sta chiedendo un po’ di tregua, devi essere più indulgente con te stess*.

Nonostante la possibile lentezza e pigrizia, prova a combattere la sindrome premestruale con la giusta dose di esercizio fisico moderato (anche il dolore al seno diminuirà).

Fidati, giuro, non te ne pentirai… parola di una che durante la sindrome premestruale darebbe fuoco a tutty e tutto!

Diminuisci caffeina, zuccheri e cerca di bere più acqua (lo so, lo dico io che bevo sempre pochissimo… però ci si prova a migliorare, dai…).

E ora Tei?

Beh, ora tieniti pront* a ricominciare tutto dal giorno 1…

ciclo mestruale

Messo nero su bianco il ciclo mestruale sembra davvero una follia, ma in realtà ha il suo senso ed è qualcosa di potente e meraviglioso.

Personalmente da ragazzina avevo un rapporto molto conflittuale con le mestruazioni (te l’ho in parte raccontato in questo articolo), oggi, a 35 anni, le ritengo un privilegio.

Il fatto di essere una persona con un ciclo mestruale mi permette di rinnovarmi sempre.

Non esiste un giorno in cui io sia come quello precedente. Ed è davvero così.

Culturalmente, alle persone socializzate come donne, vengono spesso fatte battute “sul ciclo” quando si riceve da esse una risposta riconosciuta come acida o poco gentile.

“Cosa c’è?… hai le ‘tue cose’?”

Da donna posso dire che non è mai molto piacevole essere vista come un essere in balia dei propri ormoni, mi fa sentire come se non avessi nessuna voce in capitolo su quello che succede al mio corpo, solo grazie al fatto che ho un utero e delle ovaie.

Ma, da un certo punto di vista è così.

Ma come Tei?… fai tanto la femminista e poi giustifichi le battute sulle mestruazioni?

Avere un ciclo mestruale ti porta a vivere un’esistenza realmente scandita da equilibri ormonali in continuo cambiamento. 

E questo avviene anche in pre menopausa e menopausa, durante la gravidanza, durante il post parto o l’allattamento.

La narrazione capitalista e performativa che vuole noi persone con ciclo mestruale sempre al massimo delle forze e delle energie, pronte a fare la ruota, paracadutismo e bungee jumping anche durante quei giorni in cui vorremmo solo starcene sul divano a guardare Netflix con il gatto acciambellato sulla pancia, per me è completamente anti femminista.

Dalle testate giornalistiche veniamo definite “Wonder Woman” o eroine quando (notizia vera) discutiamo la tesi di Laurea in live su Zoom a 24 ore dal parto, in diretta dal nostro letto di ospedale mentre allattiamo al seno nostro figlio.

Ma perché?

Quando è successo esattamente che la nostra società è diventata talmente competitiva da non permettere ad una neo mamma di godersi semplicemente un momento intimo e speciale come il post parto, che tra l’altro nella sua vita potrebbe anche non tornare più?

Io, personalmente, mi sento già abbastanza Wonder Woman quando sopravvivo all’ennesima sindrome premestruale senza ammazzare nessuno.

Ritengo che contrastare qualcosa di naturale come il ciclo mestruale sia una guerra persa in partenza.

Una volta appreso il suo funzionamento, l’unica cosa sensata sarebbe distribuire gli impegni proprio in relazione alle fasi del ciclo.

Bisognerebbe impegnarsi tutt* per costruire un mondo più a misura di ciclo mestruale, visto che circa la metà della popolazione mondiale possiede un utero.

Devo farmi avanti per chiedere un aumento al lavoro? Bene, lo faccio di sicuro tra i giorni 6 e 9 del ciclo.

Ho deciso di organizzare un weekend rilassante in una Spa in alta montagna? Niente di meglio che i giorni tra il 19esimo e il 22esimo.

E via così… 

Conoscere il funzionamento del tuo corpo ti permetterà di vivere le tue giornate attenuando gli eventuali disturbi legati al ciclo mestruale o, al contrario, sfruttando i poteri speciali che ti regala in determinate fasi.

Perché in fondo, se siamo in grado di sanguinare per sette giorni di fila rimanendo in vita, siamo davvero un po’ magiche.

Ricordati che, nonostante la narrazione ultra performativa che ci arriva dai media, quando hai le mestruazioni non devi sentirti un* fallit* se quello che riesci a fare è ancora meno di quello che ti eri prefissat* per quel giorno.

E se proprio non riesci a fa’ sta cazzo di ruota, sappi che non devi chiedere scusa a nessun*.

**Se così fosse rivolgiti al* tuo medic* di fiducia per valutare insieme una visita specialistica.

Lo diresti mai che questa bellissima mutandina è in realtà uno slip mestruale?

L’ho testato per te al secondo giorno di flusso: nessun disagio, fuoriuscita o altro.

Sotto ai vestiti non segna, è totalmente traspirante, molto aderente (così non rischia di spostarsi anche durante lo sport), elastico e comodo.

Questi slip sono realizzati in tessuto di fibre riciclate e ti consentono, tra l’altro, di vivere il ciclo in maniera green.  

Questo tessuto è in grado di assorbire fino all’equivalente di 4 assorbenti/tamponi regular o 1 coppetta. 

Insomma… cosa aspetti a provarlo anche tu? Io indosso una taglia S.

Sul sito di Mysecretcase le trovi disponibili dalla XS alla XXL e anche in altri bellissimi colori e modelli.
Acquista i tuoi slip mestruali passando dal mio link 
 
Se prendi anche altro e arrivi a 50€ di spesa hai diritto ad utilizzare il mio codice sconto TEIGIUNTA10 che te ne toglie 10!

ULTIMI Post

Come mantenere l'erezione indossando il preservativo
Il 28% degli uomini perde l’erezione mentre infila il preservativo e, una volta indossato, fino al 20%...
Una, nessuna, centomila: che lavoro faccio?
E’ giunto il momento che finalmente io ti spieghi in modo chiaro e dettagliato che lavoro faccio e perché...
I segnali della violenza domestica e come riconoscerli
La violenza domestica può assumere varie forme che possono presentarsi singolarmente o insieme e spesso...
Giochi di ruolo in camera da letto (e non)
Hai sempre voluto provare un gioco di ruolo in coppia, ma hai paura di sbagliare qualcosa o sentirti...