SONO ANCHE SU PATREON

Sul mio Patreon LEGGI i miei racconti erotici autobiografici a puntate, GUARDI le mie foto senza (troppa) censura, ASCOLTI i racconti letti dalla mia voce e tanti altri contenuti.

La paladina della sessualità consapevole, positiva ed inclusiva, per liberarci tutt* dai tabù e dagli stereotipi.

spectatoring ansia da prestazione sessuale

Spectatoring e ansia da prestazione sessuale, come combatterli?

Eiaculazione precoce e difficoltà a raggiungere l'orgasmo: le conseguenze dell'ansia da prestazione sessuale e spectatoring

Lo Spectatoring è un processo suggerito da Masters e Johnson (1970) che coinvolge una persona che si concentra su se stessa “da una prospettiva in terza persona durante l’attività sessuale, piuttosto che concentrarsi sulle proprie sensazioni e sul partner” generando spesso ansia da prestazione sessuale.

Fare sesso di qualsiasi tipo può essere una cosa molto intima e che fa sentire vulnerabile molti, se non la maggior parte delle persone. 

Ne consegue, quindi, che i sentimenti ansiosi possono scaturire da comuni problemi sessuali, come gli odori corporei, la pressione per essere “brav* a letto” e la preoccupazione per il tuo aspetto mentre lo fai. 

In effetti, queste preoccupazioni possono diventare così intense da impedirti di goderti il sesso e generare ansia da prestazione sessuale. 

Essere coinvolt* in queste preoccupazioni, piuttosto che essere in grado di concentrarti su come ti senti fisicamente ed emotivamente durante il sesso e sulle sensazioni piacevoli che provi, si chiama “spectatoring”, e se è qualcosa che fa parte della tua realtà, lavorarci sopra può essere la chiave per aiutarti ad accedere al piacere che meriti. 

Come dicevo nell’introduzione, essere “Spettatore nel sesso” è un concetto coniato nel 1970 dai ricercatori del sesso William Masters e Virginia Johnson, che lo descrivono come guardare te stess* mentre fai sesso invece di essere realmente coinvolt* nel momento e provare le sensazioni che il tuo corpo sta sperimentando. 

Motivi comuni per cui le persone possono sperimentare lo Spectatoring e l’ansia da prestazione sessuale 

Sebbene il termine in sé non sia affatto nuovo, gli esperti affermano che è ancora molto pervasivo per molte persone sessualmente attive, in particolare le persone che si identificano come donne. 

Ciò è in gran parte dovuto al condizionamento sociale che dice alle donne etero cisgender che il loro ruolo nel sesso e nella vita è quello di compiacere gli altri (leggi uomini).

Seppur vi sia una crescente comprensione del fatto che dobbiamo svincolare l’espressione di genere dall’identità, la pubblicità e i media sostengono ancora in gran parte le opinioni tradizionali sui ruoli di genere. 

Per quanto riguarda il sesso, i messaggi più o meno subliminali di “apparire sexy a letto” e l’aspettativa di una perfetta depilazione normalizzata, danno alle donne l’impressione di dover costantemente pensare al proprio aspetto.

spectatoring ansia da prestazione sessuale

È fondamentale notare che le persone che si identificano come uomini sperimentano anch’essi il fenomeno dello Spectatoring per mano di influenze culturali, come la mascolinità tossica. 

Agli uomini viene insegnato che devono guidare l’incontro sessuale, essere dominanti e prendere il comando soddisfando sempre la loro partner per poter essere considerati veri uomini. 

Gli viene insegnato che è imbarazzante se non riescono a ottenere un’erezione o se non durano “abbastanza” a lungo (visione del sesso estremamente fallocentrica tra l’altro).

Quindi, non sorprende che questo tipo di messaggi rendano alcuni uomini ansiosi per il loro valore sotto le lenzuola (o anche sopra, fate come vi pare… ma pure per terra eh). 

La confusione di genere o sessuale può essere un’altra causa guida del fenomeno dello Spectatoring, che la ricerca ha scoperto esistere tra individui non binari, transgender e queer. 

Sentirsi stressat* per qualcosa al di fuori del sesso, non godersi il sesso e traumi sessuali passati sono altri possibili fattori. 

Fondamentalmente, qualsiasi confusione o insicurezza riguardo al tuo corpo o alla tua vita può ostacolare il godimento. 

Ora, ci provo…

Ricordandoti che non sono nessuno, decido comunque di donarti 4 miei personalissimi consigli (basati solo sulla MIA esperienza), per smettere di essere spettatore/trice di te stess* durante il sesso.

spectatoring ansia da prestazione sessuale

4 consigli per uscire dalla logica dello Spectatoring durante il sesso e iniziare a provare vero piacere e meno ansia da prestazione sessuale

1.Dare priorità al tuo orgasmo 

Oltre a ridurre al minimo i fattori di stress e praticare la respirazione profonda, suggerisco un certo cambiamento di mentalità. Prova a fare del piacere l’obiettivo della tua esperienza sessuale. Assumi un ruolo di leadership quando si tratta di come provi piacere.

Preoccuparsi troppo di avere un orgasmo, tuttavia, può aumentare lo stress che supporta lo Spectatoring, ma incarnare il desiderio di avere un orgasmo può dare parecchio potere. 

2.Sii presente fisicamente e mentalmente 

Anche essere consapevole di come ti senti fisicamente è un ottimo strumento. Fatti delle domande (idealmente nella tua testa) per concentrarti su quei sentimenti. 

“In che modo il mio partner mi sta toccando in questo momento? Che tipo di tocco è? Dove sento quel tocco? Quanto mi fa stare bene o male?” 

3.Usa i tuoi sensi per concentrarti sul* tuo/tua partner 

Un altro suggerimento che voglio provare a darti è quello di prestare attenzione (oltre che a te stess*) al* tuo/tua partner, usando tutti i tuoi cinque sensi. 

“Che aspetto ha? Che suoni emette mentre prova piacere? Che sensazione mi da toccarl*? Mi piace il suo sapore e il suo odore? Quali aspetti dell’altra persona mi eccitano di più?”

4.Riformula i tuoi pensieri 

Ricorda che il/la tuo/tua partner probabilmente non ti sta giudicando così duramente come stai facendo tu con te stess*. 

Rimarresti sorpres* da sapere quanto poco le altre persone notino effettivamente i tuoi “difetti” in determinati momenti.

Spesso, è molto più probabile che siano solo grati di trovarsi in quella situazione così piacevole insieme a te.

ULTIMI Post

Sei davvero pront* per fare sesso a tre? I miei consigli sul threesome
Il sesso a tre è la fantasia sessuale più comune tra gli italiani (e non solo), nonché forse la più fraintesa....
Legàmi/lègami, di poliamore e Shibari: la mia prima esperienza come Bunny
Lo shibari, o kinbaku, è una disciplina giapponese che consiste nel legare una persona in un contesto...
Shunga: un'arte erotica prima ammirata, poi proibita
Shunga è un'arte erotica giapponese che ha raggiunto il suo apice durante il periodo Edo (1600-1868)...
10 motivi per cui l'altra persona dovrebbe amarmi
Viviamo in una società dove all’interno delle relazioni siamo abituati a soffermarci più su cosa l’altra...
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21