SONO ANCHE SU PATREON

Ogni mese, attraverso PODCAST, RACCONTI EROTICI autobiografici, FOTO di nudo artistico, audio ASMR, ti accompagno in un viaggio nell’erotismo che ti permetterà di riconnetterti alle tue reali fantasie, per riaccendere il desiderio atrofizzato e viziato.

Ti faccio le domande giuste per aiutarti a risolvere le tue frustrazioni sessuali e relazionali.

rimming anilingus

Guida all’anilingus: tutto ciò che devi sapere sul rimming

Cos'è il rimming? Come puoi ottenere il massimo da esso? E’ più o meno sicuro rispetto ad altre forme di sesso orale?

Cos’è l’anilingus? 

L’anilingus o rimming, è l’atto di stimolare l’ano del* partner con la bocca o la lingua. L’ano ha un discreto numero di terminazioni nervose, il che significa che quando viene stimolato da qualcosa di liscio e tattile, come la lingua o le labbra, può generare una sensazione parecchio piacevole e intensa.

Davvero non hai mai provato??

Lo so, è spesso considerato un atto “tabù”, ma è probabilmente più comune di quanto si pensi. 

Uno studio del 2016 pubblicato su The Journal of Sex Research ha esaminato i dati di 40.000 coppie sposate e conviventi. 

Mentre solo il 14% di queste coppie ha riferito di aver fatto sesso anale nell’ultimo anno, il 30% ha affermato di aver apprezzato la “stimolazione anale”, che potrebbe coinvolgere le dita, un sex toy o, hai indovinato, lunghe leccate. 

Perché così tante persone amano il rimming? 

Come altre zone erogene, dicevo poco sopra che l’ano possiede un’alta concentrazione di terminazioni nervose. 

Stimolare quest’area può davvero accendere tantissimo l’eccitazione di chi riceve (ma anche di chi dona”), e l’aspetto un po’ “tabù” può essere per alcune persone quasi un plus. 

Tra l’altro devo anche ricordarti che tutt* (in teoria) possediamo un ano?

Il sesso orale anale, o rimming, che dir si voglia è una delle pratiche tra le più democratiche che esistono.

Poi ovviamente c’è “tutto un mondo attorno” che invece cambia da persona a persona, da corpo a corpo ed è davvero divertente capire con quali mille combo diverse puoi accompagnare una pratica come il rimming!

Il rimming sta davvero bene con tutto e con tutt*, anche aldilà dell’orientamento sessuale.

Come dovrebbe prepararsi il mio/la mia partner per ricevere il rimming? 

rimming anilingus

Inutile dire che vuoi assicurarti di avere un buco del culo perfettamente candido (si ho detto culo, non è di questo che stiamo parlando?)

La buona notizia è che non devi fare per forza una doccia approfondita o un clistere completo prima di farti praticare il rimming. 

Questo perché l’anilingus coinvolge solo la parte esterna dell’ano. Se ti capita di avere una lingua lunga e scivolosa, potresti riuscire a infilarci l’equivalente di mezzo pollice, ma niente di più. 

Devi fare la doccia solo se tu o il tuo/la tua partner state pianificando di utilizzare un pene, un dildo o un plug che appunto verrà inserito (e anche in questo caso, la pulizia profonda interna in realtà non è mai necessaria, ma se ti fa sentire più a tuo agio, falla).

Tutto ciò che devi limitarti a fare prima del rimming è lavare l’area anale esterna con acqua e sapone intimo neutro. 

Per fortuna in Italia esiste il bidet, spero di non doverti anche spiegare come usarlo.

La pulizia esterna non è solo importante per il divertimento, è anche necessaria per aiutare a prevenire il trasferimento di batteri nocivi. 

Il rimming può correre il rischio di trasferire batteri intestinali dannosi, come E. coli o salmonella, dalla persona che viene rimmata alla persona che dona. 

Nel dubbio, in generale, evita sempre il rimming in caso di problemi di stomaco recenti.

Tei, ma come ci si sente a ricevere il rimming? 

Se sei curios* di dare o ricevere anilingus, probabilmente vorrai sapere come ci si sente prima di tuffarsi. 

Beh, io posso ovviamente parlare per me (come d’altronde faccio sempre) e la mia esperienza di persona con la vulva, sia da donatrice che da ricevente.

Da ricevente

All’inizio della stimolazione a volte mi capita di provare una sorta di solletico, ma non appena mi rilasso, è come ricevere un massaggio completo, perché le sensazioni di benessere si estendono a tutte le parti del corpo. Personalmente la trovo una pratica molto piacevole da ricevere, ma ho un limite di tempo massimo dopo il quale voglio passare ad altro. 

E’ una cosa che mi piace farmi fare quando sono in una fase iniziale del rapporto e sto cercando di rilassarmi ed entrare più in contatto con le mie sensazioni corporee. Mi aiuta spesso a lasciarmi andare per poi essere pronta per altro.

Da donatrice

E’ una pratica che amo fare a persone che (ovviamente) so che apprezzano, altrimenti non insisto mai e posso farne benissimo a meno.

Questa “regola” dovrebbe funzionare per tutte le pratiche. Non si insiste sul voler mettere in atto una pratica sessuale solo se fa piacere a noi. 

Il piacere va condiviso, non imposto in modo egoistico… “Eh, ma a me piace…”.

Ma tornando al rimming da donatrice…. personalmente se sono a mio agio con una persona, c’è chimica e amo l’odore naturale del suo corpo, non c’è zona che non leccherei.

In ogni caso, a volte trovo divertente usare oli o lubrificanti profumati in aggiunta alla saliva, uno tra i miei preferiti è l’olio riscaldante al caramello salato che può essere utilizzato ovunque senza problemi, e se ci soffi sopra sprigiona un piacevolissimo e delicato calore.

Qual è la posizione migliore per il rimming? 

rimming anilingus

In realtà non esiste una singola posizione adatta, e il segreto è sempre trovare quella più comoda per te/voi. 

L’obiettivo è che sia chi riceve che chi dona possa sentirsi comod*, rilassat* e a suo agio.

In ogni caso ora ti svelo alcune delle mie posizioni preferite per il rimming!

Alla pecorina

La classica posizione di riferimento per il rimming è alla pecorina. 

E dopo il rimming (se chi dona ha il pene o possiede uno strap on/dildo) sei già nella posizione perfetta per fare sesso anale se lo desideri. 

A volte, il rimming in realtà (per il donatore) può essere un po’ difficile in quella posizione, a quel punto il/la ricevente può sdraiarsi a pancia in giù. 

Questo potrebbe renderti più facile allargare quelle “guance” e iniziare a leccare più agevolmente.

Aquila spiegata

Un’altra posizione comune è quando il ricevente è sulla schiena con le gambe divaricate.

Puoi anche usare un cuscino per sostenere il bacino, in modo da non affaticare troppo il collo da quell’angolazione faticosa. 

Aquila seduta (ps sappi che i nomi di alcune posizioni me li sto inventando di sana pianta)

Anche il face sitting è divertente da esplorare, ma può essere una sfida sia per chi dona che per chi riceve. 

Solleva la testa con un cuscino per avvicinare il viso all’ano di chi riceve. 

La persona ricevente invece può usare la testata del letto o il muro per bilanciare il proprio peso togliendo un po’ di pressione dalle ginocchia e dalle cosce. 

Aquila seduta inversa

Puoi anche eseguire un face sitting al contrario, in cui chi riceve è sedut* sulla tua faccia ma è rivolt* dall’altra parte rispetto a te. Chi riceve può anche sporgersi in avanti e appoggiare i gomiti a terra o sul materasso. 

Rimming 69

Dalla posizione seduta inversa, puoi facilmente passare all’anilingus 69.

A me confonde un po’ questa posizione e non mi permette di fare la brava ricevente e rilassarmi abbastanza per godermi a pieno l’esperienza, ma te la dico lo stesso perché so per certo che molte persone vanno matte per lo scambio reciproco contemporaneo.

Tutto ciò che la persona in cima deve fare è sporgersi completamente in avanti in modo da poter fare sesso orale sul/sulla partner che è sdraiat*. 

Ok Tei, le posizioni le abbiamo capite, ma quali sono le migliori tecniche per il rimming? Cioè, che devo fare di preciso?? 

C’è di più del leccare nel rimming. 

Voglio dire, puoi farlo e, onestamente, potreste divertirti entramb*, ma hai anche altre opzioni se vuoi essere più creativ*. 

Ecco quindi un breve elenco di tecniche per il rimming!

Naturalmente, questo va in aggiunta al chiedere prima a chi riceve cosa preferisce. 

Questo dovrebbe essere sempre il tuo punto di partenza, ma a volte molte persone che non hanno mai provato il rimming potrebbero non sapere ancora cosa gli piace, o anche se lo immaginano, potrebbe essere difficile per loro da articolare. 

Quindi eccoti alcuni suggerimenti…

Lecca le “pieghette”

Le “pieghe” dell’ano hanno molte terminazioni nervose e si riempiono di sangue mentre il corpo del* ricevente diventa sempre più eccitato e rilassato. Usa la lingua per creare cerchi attorno ad esse.

Usa più della tua lingua

Prova a usare altre parti del tuo viso come il naso o il mento. Questo è ottimo anche nel caso in cui la bocca e la lingua iniziano a stancarsi. 

Dai piacere alle aree anali circostanti. 

Lecca l’ano mentre usi un sex toy o l’altra mano per stimolare il perineo, la parte bassa della schiena e i genitali. 

Prova una posizione in cui il ricevente ha il controllo

Sperimenta ad esempio una posizione come il face sitting, che dà più potenza al* ricevente.

Cambia velocità, direzione e pressione

Lascia spazio e tempo necessario ad una tecnica prima di passare subito (e spesso troppo presto) alla successiva, ma non continuare nemmeno a fare sempre la stessa identica cosa per tutto il tempo eh…

Comunica costantemente con chi riceve

Chiedi al* ricevente se lo vuole più veloce o più lento e più duro o più morbido. Usa quel feedback e adattati al suo piacere. Di base, in primis stai facendo qualcosa per lui/lei più che per te stess*, te lo ricordi?

Emetti un gemito

Se ti piace baciare il culo del tuo/della tua partner, non c’è motivo per cui tu debba nasconderlo. Tra l’altro lamenti profondi o mugolii durante il rimming creeranno vibrazioni, che possono essere mooolto piacevoli! 

Appiattisci la punta della lingua contro l’ano

Questo modo di usare la lingua crea una superficie più ampia, così la persona passiva riceve più umidità e pressione da ogni leccata. 

Un’ultima parola sul rimming?

Che tu sia chi dona o chi riceve, il rimming potrebbe essere il modo perfetto per aggiungere un po’ di varietà e un “punto di vista” differente alla tua vita sessuale. 

Allora, cosa stai aspettando? Apri quelle guance e tuffati!

 

———

Altri lubrificanti/oli/lozioni adatte al rimming che amo:

Kiss Fragola di bosco 70 ml – Intimate Water Based Lubricant

Amalfi 100 ml, gel lubrificante aromatizzato agli agrumi

Melt 120 ml – Lubrificante Riscaldante

Piacere al bacio, pleasure gel kissable a base di acqua e fragoline di bosco di Lubify

Su Mysecretcase passa dai miei link e utilizza il codice TEIGIUNTA10 che ti da diritto ad uno sconto di 10 euro su una spesa minima di 50!

 

ULTIMI Post

Una, nessuna, centomila: che lavoro faccio?
E’ giunto il momento che finalmente io ti spieghi in modo chiaro e dettagliato che lavoro faccio e perché...
I segnali della violenza domestica e come riconoscerli
La violenza domestica può assumere varie forme che possono presentarsi singolarmente o insieme e spesso...
Giochi di ruolo in camera da letto (e non)
Hai sempre voluto provare un gioco di ruolo in coppia, ma hai paura di sbagliare qualcosa o sentirti...
Vengo solo così: cos'è la postura orgasmica obbligatoria
Hai mai sentito parlare di postura orgasmica obbligatoria? Se anche a te capita di riuscire a raggiungere...