SONO ANCHE SU PATREON

Sul mio Patreon LEGGI i miei racconti erotici autobiografici a puntate, GUARDI le mie foto senza (troppa) censura, ASCOLTI i racconti letti dalla mia voce e tanti altri contenuti.

La paladina della sessualità consapevole, positiva ed inclusiva, per liberarci tutt* dai tabù e dagli stereotipi.

desiderio sessuale

Capire la differenza tra i tipi di desiderio sessuale può aiutarti a fare più sesso

Ci sono due modi per eccitarci e prepararci al sesso nelle nostre teste e nei nostri corpi: il desiderio spontaneo e il desiderio reattivo.

Sapevi che la tua libido AKA il tuo desiderio sessuale AKA il tuo desiderio di eccitarti è più complicato di quanto credi? 

Ci viene insegnato che la nostra motivazione a fare sesso è una qualità umana intrinseca unica per ogni persona, come il tipo di capelli, il colore della pelle o il cibo preferito. Ci viene anche detto che abbiamo solo due categorie di desiderio sessuale in cui rientrare: “alto” o “basso”. 

Ma finora abbiamo avuto una visione molto ridotta del desiderio sessuale ed ecco perché: Secondo la dott.ssa Emily Nagoski, educatrice sessuale e autrice di Come As You Are, possiamo comprendere il desiderio sessuale in termini di quando e come ci eccitiamo – dipende dal contesto e sicuramente non è una pulsione fissa.

Ecco la scintilla: il desiderio sessuale non sempre precede l’eccitazione e l’eccitazione non sempre segue il desiderio! (Ti sto confondendo eh?).

E alcun* non provano affatto il desiderio sessuale; pensa solo alle persone asessuali. 

Quello che vediamo nei film: desiderio sessuale spontaneo 

desiderio sessuale

Con il desiderio spontaneo può sembrare di passare da “0 a 100 in un millesimo di secondo”.

Possiamo intenderlo come una disponibilità a impegnarsi nel sesso in qualsiasi contesto, senza bisogno di molti stimoli. 

Se sei uomo etero cisgender forse vedi una ragazza che passa al supermercato con un bel vestito aderente e ti viene un formicolio “laggiù”. Oppure… hai avuto una relazione a distanza forzata dalla quarantena per settimane e la prima volta che incontri di nuovo il tuo/la tua partner, i vestiti volano via in un attimo. Questo è il desiderio spontaneo. 

È solo lì ed è il modello in bianco e nero che tendiamo a conoscere quando si tratta di eccitarci: o lo siamo o non lo siamo. 

Ciò che in realrà la maggior parte delle persone sperimenta: desiderio sessuale reattivo 

Quindi, se non ti accendi facilmente o spontaneamente, significa che sei rotto? Assolutamente no. In effetti, sei più normale di quanto pensi.

Il desiderio sessuale e l’eccitazione sembrano abbastanza simili, ma funzionano indipendentemente l’uno dall’altro.
A volte possono anche funzionare in direzioni opposte. 

Poiché questa componente direzionale può essere difficile da navigare, conoscere la differenza tra desiderio spontaneo e reattivo è utile per fornire chiarezza su come attivarsi. 

Se sei un tipo spontaneo, senti prima il desiderio sessuale mentale, poi l’eccitazione fisica in secondo luogo. 

Se sei un tipo reattivo, senti prima l’eccitazione fisica, poi il desiderio sessuale mentale. 

Laddove il desiderio sessuale spontaneo include più una reazione improvvisa e improvvisa del tipo “Oh, sono arrapato in questo momento, voglio fare sesso”, il desiderio reattivo è, beh, di natura più reattiva. 

Si tratta più di essere sedotti dall’ambiente circostante, dalle situazioni e dal partner (a meno che non si parli di autoerotismo ovviamente). 

Poiché la componente di risposta è di natura fisica – qualcuno o qualcosa sta traendo una risposta da te – quell’eccitazione fisica precede il desiderio mentale. 

Il 75% degli uomini e il 15% delle donne riferiscono di provare principalmente un desiderio sessuale spontaneo, mentre il 30% delle donne e il 5% degli uomini riferiscono di provare un desiderio principalmente reattivo. 

desiderio sessuale

Ma prima di trarre quella che sembra essere una conclusione ovvia su come eccitarsi, una parola su genere e sessualità: sappiamo che a volte l’identità di genere e l’identità sessuale non si allineano, il che significa che non c’è bisogno di avere un pene dentro i pantaloni per essere un uomo ecc. 

Quindi, mentre uso i termini cisgender “uomini” e “donne” andando avanti in questo pezzo per spiegare ipotesi sul desiderio, l’intento non è quello di banalizzare lo spettro della sessualità e dell’identità. 

Vale a dire, non c’è una chiara linea di genere qui. 

Invece, c’è una combinazione di biologia e socializzazione che indica alcuni motivi per cui le donne potrebbero sperimentare un desiderio reattivo più che spontaneo. 

Mentre la ricerca della Dr.ssa Emily Nagoski rileva che uomini e donne sono entrambi in grado di provare un desiderio spontaneo e reattivo, gli uomini sono più stabili nella loro capacità di provare un desiderio spontaneo, mentre le donne fluttuano in questa sfera. 

Gli uomini tendono a sperimentare prima il desiderio e poi l’eccitazione, mentre la maggior parte delle donne risponde all’eccitazione, che poi si sviluppa in desiderio. 

Inutile dunque, secondo la Nagoski, che le aziende farmaceutiche si ostinino a cercare rimedi farmacologici per la mancanza di desiderio sessuale spontaneo nelle donne provando a creare il Viagra al femminile dalla formula perfetta

Elementi biologici come la gravidanza, l’ovulazione o il postparto possono tutti avere un impatto sulla capacità di avere un desiderio spontaneo di sesso istintivo. 

Può anche essere il risultato di una relazione a lungo termine, dato che le donne possono vedere uno stallo del desiderio sessuale nelle relazioni stabili, sentendosi meno eccitate e, in alcuni casi, soddisfatte da altri elementi della relazione che non siano il sesso. 

Gli elementi socializzati possono anche spiegare il divario. La norma di genere degli uomini è in genere quella di “inseguitori”. 

E anche se sei una donna che ha una libido elevata e un senso naturale di desiderio spontaneo, le norme culturali possono ancora modellare il modo in cui agisci in base a esso, che a sua volta può modellare la tua percezione di esso. 

Ad esempio, se sei eccitata, ti avvicini sempre di più al tuo partner che rimane totalmente assorbito dal film che state guardando, potresti finire per aspettare che il film finisca senza prendere iniziativa, finché alla fine lui non ti metterà una mano sulla coscia e inizierà a toccarti. 

Questo può sembrare dall’esterno un tipico esempio di desiderio reattivo. Ma forse non lo è. 

La cosa più importante da ricordare, però, è che non esiste un modo giusto o sbagliato di desiderare. 

Sei sempre pront* ed eccitato di tuo? bene, fantastico.

Hai bisogno di essere stimolat* da qualche fattore esterno per entrare nel mood, anche questo è fantastico.

Non puoi stare bene se sei preoccupat*. 

Non puoi stare bene se hai paura. 

Non puoi stare bene se ti senti in pericolo. 

Torna alle basi: assicurarsi di essere costantemente ben riposat*, nutrit* e idratat* è fondamentale. 

Soddisfacendo i requisiti di sopravvivenza più elementari, stai ricordando al tuo corpo che si è preso cura di lui e stai quindi eliminando qualsiasi tipo di disagio sottostante. 

Valuta il tuo ambiente: circondati di persone e raccogliti in spazi che ti confortano. Ciò potrebbe significare uscire in modo selettivo con persone che ti comprendono.

Cerca circostanze esplicitamente erotiche: se non sei eccitat* da uno sguardo provocante, alza semplicemente l’asticella. 

Fai sapere al tuo partner che i film con una buona dose di scene intime aiutano a creare l’atmosfera per te o guardare il porno insieme prima di introdurre qualsiasi contatto fisico è quello che ti serve. 

L’eccitazione inizia comunque sempre nel cervello! Tieni i tuoi sex toys preferiti a portata di mano e in vista (se puoi). 

Lascia la candela da massaggio sul comodino. 

Metti il lubrificante sempre in borsa. 

Questi accorgimenti discreti ma strategici possono servire come segnali subconsci per mantenere il sesso presente nel tuo cervello e alleviare il peso di dover fare di tutto per aiutare il piacere. 

Ricorda, non si tratta solo di “preliminari”. 

Per aiutare a stimolare un desiderio sessuale reattivo, dobbiamo fare del nostro meglio per ridurre lo stress e aumentare l’erotismo

 

L’obiettivo è sempre quello di sintonizzarsi con i bisogni del tuo corpo.

ULTIMI Post

Come usare i sex toys nella tua relazione (etero) per la prima volta
Come introduco i giocattoli sessuali nella mia relazione? Il mio partner è preoccupato che lo sostituiranno...
Let's talk about sex: come iniziare a parlare di sesso con il tuo partner
In questo articolo voglio condividere con te una semplice tecnica per aiutarti a iniziare a parlare di...
Come introdurre i sex toys in coppia
Parlare con i partner dell'introduzione dei sex toys nei vostri rapporti non dovrebbe essere un'impresa...
Comunicare senza ferire: la comunicazione non violenta
Che cos’è la CNV – (Comunicazione Non Violenta) e come può essere applicata nella tua relazione e nella...
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23