SONO ANCHE SU PATREON

Sul mio Patreon LEGGI i miei racconti erotici autobiografici a puntate, GUARDI le mie foto senza (troppa) censura, ASCOLTI i racconti letti dalla mia voce e tanti altri contenuti.

La paladina della sessualità consapevole, positiva ed inclusiva, per liberarci tutt* dai tabù e dagli stereotipi.

allineamento coitale

Allineamento coitale: la mia personale tecnica da orgasmo assicurato

Prima di scoprire in modo totalmente fortuito la tecnica dell’allineamento coitale, credevo di poter raggiungere l’orgasmo solo stando sopra al mio partner.

Ho dato un nome a questa “tecnica” dell’allineamento coitale, che negli anni mi ha regalato milioni di orgasmi, solo dopo aver visto il personaggio di Brad nella serie Netflix Sexlife metterla in atto alla perfezione, in ogni caso, ti anticipo già che ti svelerò non solo i segreti per praticarla al meglio, ma anche una mia personalissima variante.

Tei ma in cosa consiste questa tecnica dell’allineamento coitale?

Apparentemente l’allineamento coitale può ricordare la posizione del missionario, ma in comune hanno solo il fatto che la persona con la vulva deve stare sotto e il pene dotato sopra.

allineamento coitale

Prima di spiegare questa tecnica, sicuramente bisognerebbe aprire una parentesi doverosa sulla questione dell’importanza delle dimensioni del pene all’interno dei rapporti etero, troverai ampiamente esposto il mio punto di vista in questo video YouTube di qualche settimana fa.

Una delle differenze fondamentali tra l’allineamento coitale e il missionario è che nel primo solo la punta del pene è all’interno della vagina mentre la base del pene sfrega contro il clitoride.

Una versione 2.0 del missionario che punta alla stimolazione intensa del clitoride per far raggiungere a noi donne orgasmi molto potenti.

A mio avviso, l’allineamento coitale è anche una di quelle tecniche e posizioni che potrebbero aiutare nel raggiungimento dell’orgasmo simultaneo.

allineamento coitale

L’orgasmo simultaneo è un po’ una prova di vero amore che ci viene mostrata nei film, non deve però per forza essere un obiettivo e per alcune coppie non è per nulla raggiungibile  o per lo meno non lo è facilmente, dato che è normalissimo avere tempistiche molte diverse.

Con il giusto “allenamento” però si può puntare anche all’orgasmo simultaneo, perché diciamocelo: venire nello stesso momento è davvero bello come fanno vedere nei film.

Perché si chiama allineamento coitale?

Durante la pratica dell’allineamento coitale, i due partner sono realmente allineati uno sopra l’altro come due foglie e i loro genitali lo sono di conseguenza.

La spinta non è veloce e aggressiva, ma i movimenti sono invece lenti, costanti e scivolati.

Quando si prova questa tecnica, i due partner coinvolti sfregano i genitali l’uno contro l’altro delicatamente, con una leggera penetrazione e un lieve attrito esterno che comunque può essere reso meno “asciutto” e più scivoloso dall’utilizzo di un buon lubrificante.

A me, ad esempio, piace mettere una goccia di lubrificante solo esternamente sul clitoride… in questa posizione, la differenza con l’aggiunta del lubrificante è decisamente notevole.

Questa posizione è una delle poche in cui più si va lenti più si prova estremo piacere.

allineamento coitale

Differenze tra allineamento coitale e missionario

Rispetto alla posizione che si assume durante il missionario, l’uomo è posizionato più in avanti

e questo fa in modo che i movimenti siano più verticali invece delle tipiche spinte dentro e fuori.

L’obiettivo è quello di strofinare il clitoride e applicare ad esso una determinata pressione, al contrario della classica penetrazione vaginale in cui ci si concentra sullo sfregamento del pene sulle pareti vaginali.

Inoltre nel missionario si ha una sorta di atteggiamento passivo da parte della donna perché ci sono ruoli molto netti tra chi da e chi riceve.

Nell’allineamento coitale anche lei può essere molto attiva attraverso i movimenti del bacino e le contrazioni della zona pelvica. Questa posizione prevede un’esposizione erogena totale perché favorisce il contatto di tutto il corpo e il contatto genitale completo. 

E come dimenticarsi del profondissimo contatto visivo… a me, fa andare fuori di testa!

Si Tei, ma come si esegue questa benedetta tecnica dell’allineamento coitale? Cosa devo fare nei dettagli?

allineamento coitale

Eccotela spiegata passo per passo:

1.La persona con la vulva è distesa sulla schiena, mentre quella con il pene si posiziona sopra il suo bacino.

2.Il penedotato mette tutto il peso del corpo sopra la vulvodotata e afferra le spalle di lei per evitare di scivolare all’indietro. 

3.Il pene dotato usa il peso del busto per andare avanti  e non si solleva sugli avambracci come nel missionario.

4.La vulvodotata dovrebbe avvolgere le gambe attorno alle cosce del partner appoggiando le caviglie sui suoi polpacci. 

5.Una volta in posizione, la vulvodotata a oscilla i fianchi in un movimento verso l’alto mentre lui fornisce resistenza con un colpo verso il basso. L’obiettivo è che il clitoride prema contro la base esterna del pene. 

6.Il penedotato dovrebbe concentrarsi su movimenti verticali lenti e non spingere dentro e fuori. Il ritmo deve essere lento, costante e ripetuto e ha l’intenzione di strofinare costantemente il clitoride. 

7.Gli ulteriori plus di questa posizione, come dicevo poco sopra, sono inoltre: il contatto visivo, il potersi tirare o accarezzare i capelli e ovviamente… i baci!!

La tecnica dell’allineamento coitale, come hai appena letto, prevede una posizione delle gambe di lei ben precisa, e cioè avvolte attorno alle cosce del partner, ma io personalmente ho affinato una mia personalissima variante.

Nella mia variante dell’allineamento coitale le gambe di lei rimangono invece chiuse, con le cosce strette che premono una contro l’altra, il pube indirizzato verso l’altro così da agevolare la penetrazione e fare in modo che il clitoride sia il più esposto possibile… beh, che dire, paradiso assicurato.

Ci sono dei rischi Tei nel praticare l’allineamento coitale?

Si, uno solo ma assolutamente da non sottovalutare, e cioè che ti piaccia talmente tanto da volerlo fare ogni singola volta!

 

Consiglio extra: se hai difficoltà a trovare l’angolazione perfetta, posiziona un cuscino sotto i fianchi di lei rendendo così ancora più facile la stimolazione del clitoride.

Riproduci video

ULTIMI Post

Sei davvero pront* per fare sesso a tre? I miei consigli sul threesome
Il sesso a tre è la fantasia sessuale più comune tra gli italiani (e non solo), nonché forse la più fraintesa....
Legàmi/lègami, di poliamore e Shibari: la mia prima esperienza come Bunny
Lo shibari, o kinbaku, è una disciplina giapponese che consiste nel legare una persona in un contesto...
Shunga: un'arte erotica prima ammirata, poi proibita
Shunga è un'arte erotica giapponese che ha raggiunto il suo apice durante il periodo Edo (1600-1868)...
10 motivi per cui l'altra persona dovrebbe amarmi
Viviamo in una società dove all’interno delle relazioni siamo abituati a soffermarci più su cosa l’altra...
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21