SONO ANCHE SU PATREON

Sul mio Patreon LEGGI i miei racconti erotici autobiografici a puntate, GUARDI le mie foto senza (troppa) censura, ASCOLTI i racconti letti dalla mia voce e tanti altri contenuti.

La paladina della sessualità consapevole, positiva ed inclusiva, per liberarci tutt* dai tabù e dagli stereotipi.

pompino perfetto

Il pompino è sottovalutato: la mia personale guida al pompino perfetto

Sappi che questa guida è tratta da un pompino (perfetto) vero.

L’altra sera mentre aspettavo che cominciasse il live di Xfactor ho iniziato a pensare a quanti “pompini abortiti” si fanno soprattutto all’interno delle coppie di lunga data.

Tei cosa significa “pompino abortito”?

Ne ho parlato nelle storie su Instagram giorni fa, con questo termine da me completamente inventato, mi riferisco al fatto che la maggior parte delle volte all’interno delle relazioni mancano i pompini fine a se stessi.

Di solito la fellatio viene inserita all’interno di quella fase conosciuta da tutt* con il nome di “preliminari”.

Non sopporto questo termine perché secondo me sarebbe più corretto parlare di sesso non penetrativo e non di preliminari.

Al limite con preliminari si potrebbe parlare di cose come il massaggio, una cena intima, una chiacchierata interessante (per me uno dei migliori preliminari in assoluto).

Ok, la smetto di divagare. Ti avevo promesso una guida al pompino perfetto e la avrai!

Premessa obbligata – la prima vera e unica regola per fare un pompino perfetto é: avere davvero voglia di farlo!

pompino perfetto
Opera di claudiano.jpeg

L’atteggiamento

Quando fai un pompino a qualcuno, in quel momento, devi farlo sentire la persona più figa del mondo. 

Come ha detto in un’intervista la Porno Star Paola Baulino, “gli devi rimandare un’immagine migliore di se stesso. Devi farlo stare bene, farlo sentire meglio, fargli capire che sei stata contenta di quello che gli hai fatto. Altrimenti, sarà solo l’ennesimo rapporto orale che ha ricevuto. In un mondo in cui il porno è alla portata di tutti, mettere un senso dietro a una fellatio significa attribuirgli una mediazione estetica: il sesso, anche quando è occasionale, può diventare sentimento, comunicazione, volontà di esprimersi, concetto».”

Quindi, sono bandite le espressioni schifate, gli sguardi assenti, gli occhi chiusi (al limite meglio semi chiusi), la pigrizia, la concessione.

Mi sento in particolare di parlare alle persone che hanno una vagina: fare un pompino non è una concessione, ma è un dono che fate all’altra persona e a caval donato non si guarda in bocca… o forse si? Cosa sto dicendo??!

Torniamo alla guida…

Consenso e improvvisazione

Come sempre il consenso sta alla base di qualsiasi iniziativa tu abbia che prevede la partecipazione passiva o attiva di un’altra persona.

Una volta assodato che l’altra persona ci sta, non essere banale, ma gioca fuori dagli schemi.

In qualsiasi articolo online che ti spiega come fare un pompino perfetto, di solito c’è scritto di cominciare a toccare il pene sopra ai vestiti, poi piano piano abbassare la zip ecc ecc

Si, tutto corretto, ma hai mai provato ad abbracciare Lui da dietro come prima cosa?

Appoggia il tuo petto sulla sua schiena mentre siete entrambi in piedi, fagli sentire tutto il tuo corpo, nudi o vestiti che siate.

Una delle cose più soddisfacenti per chi fa il pompino, secondo me è partire da un pene che non è nemmeno “barzotto” e vederlo crescere a forza di carezze.

Mentre lo stai abbracciando da dietro comincia a toccargli il culo, non andare direttamente all’obiettivo (il suo pene). Fallo appoggiare con le mani ad un muro, sempre in piedi, e (mentre gli sfili i vestiti) fagli allargare le gambe.

Continua a massaggiargli i glutei, e perché no, se lui apprezza puoi anche iniziare a stimolargli l’ano in maniera diretta ma in modo molto graduale e delicato.

Ora che il suo corpo è a tua completa disposizione puoi fare di lui ciò che vuoi! Non è magnifico?

Sempre rimanendo dietro di lui, puoi accarezzargli la schiena usando anche le unghie, strusciando i tuoi capezzoli e stimolando i suoi con le mani.

Quanto scommettiamo che a questo punto, pur non avendogli sfiorato il pene nemmeno per sbaglio, sarà già in erezione?

Le palle

Quali palle? Come quali, i testicoli no!?

Pensavi che mi sarei già buttata sul pene? Eh no, ancora deve aspettare…

Ora puoi inginocchiarti e cominciare a giocare con i suoi testicoli, prima con le mani e poi con la lingua. Puoi leccarli come faresti con il coperchio di un vasetto di yogurt oppure ciucciarli molto delicatamente uno alla volta.

In questa fase, se gli piace, potresti anche fargli indossare un cockring!

A me gli occhi

Ecco, ci siamo. Fallo mettere comodo, se preferite può comunque rimanere in piedi, ma non più dandoti le spalle. 

Faglielo capire che è arrivato il momento, fissalo intensamente negli occhi e digli con lo sguardo che stai per mettertelo in bocca.

Toy o non Toy? è questo il dilemma…

Come già detto prima, potete decidere di utilizzare un anello per il pene se volete variare un po’ le sensazioni e (di mia recente scoperta) potreste introdurre un toy di coppia come l’endless fun.

pompino perfetto
Opera di claudiano.jpeg

Io lo trovo un alleato fantastico per il pompino perfetto.

Un po’ di lubrificante a base acquosa nella parte a forma di forcella e con la vibrazione al minimo può sostituire la vostra mano su e giù per l’asta del pene mentre voi vi dedicate al glande con la lingua.

Oppure può essere usato indirizzando la vibrazione sul perineo (quella zona tra lo scroto e l’ano).

A proposito di ano, ovviamente durante il pompino (se il partner apprezza) puoi stimolare la prostata con un dito o con un toy specifico o un semplice plug.

Lingua e saliva

Non amo usare lubrificanti durante il sesso orale, ma se a te piacciono ne esistono diversi fatti apposta per essere ingeriti senza problemi.

In ogni caso, per fare un pompino perfetto non ci deve mai essere attrito e quindi la tua lingua, il pene e la tua bocca, devono sempre essere perfettamente lubrificati.

Se ti sembra di non avere abbastanza saliva, fermati e bevi un po’ di acqua o mangia una mentina.

Una mentina? Si, ingerire una caramella aumenta la salivazione, ma soprattutto, se la caramella è al mentolo donerà anche una piacevole sensazione di freschezza e pizzicorio al pene.

Guarda mamma, senza mani!!

Ecco, magari non proprio una cosa da raccontare a tua madre, ma sapevi che si può fare un pompino perfetto anche senza usare le mani? Non sempre alle persone con il pene piace che la stimolazione sia anche manuale. 

E’ più complesso da fare perché si ha meno stabilità (proprio come andare in bici senza usare le mani), ma può dare a chi lo riceve una sensazione davvero strana e sorprendente.

Non sempre essere iperstimolati ovunque e in contemporanea è il segreto.

Occhi e bocca, potrebbe non servirti altro.

Il palato

Questa che ti sto per svelare, è una tecnica super pro, ma non può essere messa in atto facilmente se lui ha delle dimensioni notevoli.

Una volta che hai il suo pene in bocca, usa la lingua per spingere verso l’alto in modo che il glande sia spinto contro il tuo palato. Utilizza la lingua per massaggiare la parte inferiore del suo pene.

pompino perfetto

Il frenulo

Il frenulo merita una masturbazione a parte! Oltre che muovere la mano sull’asta del pene, concentrati con movimenti circolari di dita e lingua proprio sul frenulo. E’ un punto estremamente sensibile.

Variare sempre, ma nel momento giusto

La noia è la peggior nemica del pompino perfetto. I movimenti ripetitivi e meccanici non portano all’orgasmo e non faranno altro che farti venire una paresi alla mascella.

Se ad esempio stai usando un toy vibrante come l’endless fun che ho citato prima, non usarlo per tutto il tempo anche perché la vibrazione a lungo andare potrebbe “viziare” e desensibilizzare la zona interessata. Usalo ad intermittenza e in momenti specifici.

Usa le mani come fossi la Dea Kali: una volta sui testicoli, poi sui capezzoli, sul perineo, sul pube, entrambe alla base del pene facendo un movimento tipo “macina pepe”, sul suo collo, nella sua bocca o sulle labbra… le combinazioni sono davvero infinite.

Una delle stimolazioni orali che chi ha il pene ama di più in assoluto è l’effetto di risucchio e sottovuoto del glande, ma anche questa stimolazione se fatta per tutta la durata del pompino non avrà il successo che merita.

Ascolta

L’ascolto è una cosa veramente sottovalutata anche all’interno delle relazioni, ma ora stiamo parlando di pompini.

Ascolta il suo respiro, osserva il suo corpo, senti i muscoli che si tendono e si rilassano. Sarà lui a guidare l’intensità, tu devi solo rimanere sempre in ascolto.

Infine, sta a te e solo a te decidere cosa fare nel momento del suo orgasmo. Nessuna legge dice che devi per forza ingoiare se non ti va o che tu debba farti schizzare il suo seme in faccia se non è ciò che ti piace, ma se ti piace invece… beh, via libera!

 

Come faccio a capire che sta per venire se lui non mi avvisa?

Oltre a rimanere sempre in ascolto del suo corpo, avevi mai fatto caso che qualche secondo prima dell’orgasmo i testicoli si alzano, si ritirano e si induriscono? Ecco, quello è un segnale inequivocabile.

 

Allora, ti senti pront* adesso a prendere il potere?

Riproduci video

ULTIMI Post

Questo è il mio corpo, se non ti piace, non scoparlo
Per qualche ragione, quando diventiamo intimi sessualmente (e non solo) con le persone, spesso esse sentono...
Tre modi per fare un massaggio erotico e sensuale al/alla partner
È sempre bene preriscaldare il forno prima di infornare le vostre pietanze! E questo secondo me vale...
Coco di Puissante, il vibratore punto G e succhia clitoride che si adatta a te
Coco è il primo toy del Brand Puissante, uno splendido vibratore punto G e succhia clitoride che si può...
Ho un dildo a dondolo e non ho nessuna paura di usarlo
Non credevo che un giorno avrei potuto possedere davvero un dildo a dondolo, invece per mia fortuna tutto...
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16